In evidenza

Lettera a Chiara


Dolce Chiara, sei ai tuoi primi 10 anni. Se ripenso ai trascorsi vedo solo amore, gioia e tanta voglia di crescerti. Con la mamma finora siamo stati costantemente impegnati alla tua educazione e non c’è stato attimo delle nostre giornate in cui il pensiero di vederti venire su bene non ci abbia lasciato. Adesso quando ti guardo vedo i miei valori vivere in te ed è in me lo sguardo fiero di avere una figlia non solo bella, sana e intelligente ma anche con delle basi che si stanno rivelando solide per l’età che ha.

Forse stiamo facendo il lavoro giusto.

Possiedi un dono raro figlia mia: Sei davvero curiosa della vita e ti sforzi di guardare oltre le cose per come appaiono e capisci subito il contesto, colorandolo poi della tua innocenza nel tuo mondo fantastico. Sembri più grande dei tuoi 10 anni e la tua sensibilità è sorprendente tesoro mio, quando parliamo insieme capisco che hai ben compreso, molto più di tanti miei coetanei, e replichi in materia sensata e compiuta, molto più di tanti altri bambini. La tua maestra ci ha detto che hai un intelligenza particolare, rara, che è quella emotiva. Sono preoccupato per te perché soffrirai per questo, anche qui, più di altri, ma sono anche certo che avrai risorse per saper domare il tuo demone e affrontare le tue paure. Non sarai sola.

Tu stai crescendo e non passerà molto prima di vedere quel cambiamento chiamato pubertà…inizieranno gli scontri fra poco, il nostro rapporto cambierà con te, arriverà il tempo delle frizioni e delle incomprensioni. Voglio dirti che Papà tuo ascolterà sempre la tua inquietudine e avrai una spalla su cui piangere, se lo vorrai. Sappi che le distanze le potremo colmare sempre, che ti sarò accanto sempre, che ti aiuterò sempre e le tue paure saranno le mie paure, i tuoi problemi i miei problemi. Io non mi farò da parte ma se questo potrà aiutarti sarò in disparte, a favore della mamma se vuoi, in un angolo della tua vita pronto a proteggerti, pronto ad aiutarti. Insieme se lo vorrai affronteremo da punti di vista differenti tutti i tuoi prossimi passi con l’unico filo conduttore che non può lasciarci mai: l’amore che abbiamo dentro.

Guarderò alla tua personalità in divenire come alla migliore delle assicurazioni per la tua vita, quella stessa vita che ti aspetta là fuori, che ti darà inevitabilmente schiaffi ma anche carezze.

Il mio miglior augurio di buon compleanno tesoro mio.

Papà tuo.

 

In evidenza

Grazie a chiunque mi abbia letto e buon 2016 a tutti


I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 2.300 volte nel 2015. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 38 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

In evidenza

Earth


Primavera a Natale non solo non è affatto normale ma è anche pericolosa. I meteorologi non sanno che pesci pigliare…l’alta pressione resiste e resisterà ancora per molti giorni e ci saranno conseguenze assolutamente percettibili per noi, altroché, ad iniziare dai bacini che non si rinnoveranno né si riempiranno, una siccità senza precedenti, i raccolti, la soglia di PM 10 che non si abbasserà e costringerà a respirare una qualità dell’aria peggiore, si compromette il turismo di montagna…Sulle Alpi vi è un sole spettacolare in questi giorni e poca neve, troppo poca….. E non è cosa buona.

In generale la temperatura del pianeta è aumentata di oltre 3 gradi negli ultimi 100 anni ma ha una velocità di crescita tale che fra 30 anni ci saranno oltre 2 gradi in più, se non si attuano subito misure su scala mondiale. I cinesi iniziano a consumare e ad inquinare come gli Americani e sostengono di avere lo stesso diritto di fare tanto quanto hanno fatto finora gli Occidentali…., i ghiacciai si sono ritirati del 13% negli ultimi 40 anni e gli ecosistemi stanno cambiando senza poter garantire il normale ricambio e volume.

Ogni grado in più del pianeta corrisponde ad un aumento di circa 3 metri in più del livello delle acque…Alcune città delle zone costiere spariranno. Nel 2050 le Maldive non esisteranno più.

Non lo dico io ma tutti i più autorevoli rapporti sul clima pubblicati dalla comunità scientifica. Questo è il preludio ad una nuova era glaciale e se non cambia El Nino siamo spacciati perché sarà interessato tutto l’Emisfero settentrionale. Emigreremo in Africa…ci accoglieranno come abbiamo fatto noi?

Che dobbiamo fare nell’immediato?

Iniziare a preservare il consumo di acqua dolce, consumare meno sia in termini di cibo che di beni durevoli, convincere i Cinesi a cambiare stile di vita da subito.

Sarò tocco ma a me preoccupa più questo che l’ISIS o la fantomatica minaccia nucleare di qualche stato Canaglia.

Abbiamo una Terra sola ma l’uomo sembra che prepari l’autodistruzione.

Stasera mi sento OTTIMISTA…..ciaoooo

In evidenza

A volte è meglio tacere


Troppe parole, troppe righe scontate, mi rendo conto che l’etere è davvero stracolmo di ovvietà e banalità. Basta avere un cognome un tantino conosciuto e orde di fans legittimano ogni stronzata che passa per la testa.

Non mi sento affatto a mio agio in un posto in cui tutti parlano, tutti scrivono ma pochi, davvero pochi, capiscono.

A volte è meglio tacere…e io tacqui

In evidenza

Il prezzo delle proprie scelte


Fai cento cose giuste e una sbagliata, stai pur certo che ti giudicheranno per quella. E’ inevitabile che sia cosi, come è inevitabile che prima o poi le circostanze ti presentino il conto dei tuoi errori o pseudo tali.

Le attenuanti poco importano quando il sistema ha deciso che deve “farti fuori” lo fa, senza se e senza ma. Anzi lo fa pure con un certo cinismo, aspettando il momento giusto per i suoi fini, usando le parole migliori ma che nascondono le intenzioni peggiori.

Caro amico mio spero davvero che per te le cose non si complichino e che alla fine si trovi una quadra soddisfacente. La mia è una speranza.

E’ chiaro oggi tu paghi il prezzo delle scelte di ieri e che col senno di poi sembrano oggi ancora più giuste, nel loro ideale e valore, ma purtroppo anche le più inopportune.

Tutti noi paghiamo il prezzo delle nostre scelte e poco importa se vi fosse buona fede, prima o poi si presenta il conto e per chi lo deve pagare è sempre troppo salato.

Rimane però un fatto di inaudita grandezza: L’aver sempre sostenuto a testa alta il proprio credo, la propria posizione. Questo è l’esempio del padre, l’antitesi dell’ignavia, il coraggio delle idee.

Io ti stimo tanto davvero lo sai, come sai anche che da amico ti dissi in un tempo neanche troppo lontano che era il caso di inserire la modalità silenziosa….c’è un tempo per parlare, uno per agire, uno per stare fermo e uno per tacere.

Good luck my friend

In evidenza

Una lacrima inevitabile


Il 900 si è caratterizzato sostanzialmente per due impulsi che ha avuto la nostra specie, uguali e contrapposti fra loro. Siamo stati capaci di realizzare grandi invenzioni e di dare al mondo una nuova speranza quando in Europa più che altrove si era persa.

Mentre gli Americani in patria consumavano per sostenere l’economia interna, i soldati intervenivano nei nostri confini per liberare tutti dalla follia della ideologia nazista, che si è abbattuta come furia cieca sui popoli di Europa. Le SS sono state il braccio armato della leggi razziali e hanno portato l’umanità sul punto più basso della sua bassezza.

In ogni angolo d’Europa vi era solo morte e sofferenza. 50 milioni di morti di cui 6 milioni di Ebrei, deportati nei campi di concentramento. Solo poche centinaia di migliaia faranno ritorno a casa.

Io non c’ero, ho letto i libri di storia e guardato documentari e film di ricostruzione e di repertorio e a fatica sostengo il pensiero senza versare nemmeno una lacrima per tutta la disperazione che ha segnato i popoli di Europa a quel tempo.

Oggi la storia si ripete, solo che i nuovi nazisti sono islamici, sono ai nostri confini e sono loro a cercarci. Seppur con dei contorni diversi, seppur con una motivazione diversa, c’è comunque un filo conduttore che lega il 2015 al 1943: una guerra lunga ed estenuante e non ci saranno prigionieri, neanche stavolta.

Le cose si stanno mettendo per il verso sbagliato fra la Russia e il resto del mondo e l’uomo può finire, ancora una volta, sull’orlo dell’abbisso dopo averlo già conosciuto lo scorso secolo.

Stavolta però è diverso, ci sono le atomiche.

Personaggi chiave ed influenti dell’establishment Americano hanno dichiarato che l’atomica se non usata, alla lunga non è nemmeno più un deterrente.

Hanno creato sistemi di intercettazione satellitare di missili balistici intercontinentali e altri hanno creato missili a testata multipla da 100 megatoni in grado di spazzare via un intero continente in uno sfavillante millisecondo.

Starete pensando che l’uomo non può essere cosi stupido da distruggere tutto…il punto è che entrambe le potenze pensano di distruggere il nemico prima che egli possa rispondere o arrecare seri danni all’altro. Il vero nemico è l’uomo stesso.

Per me l’uomo con la Shoa e il nazismo ha già dimostrato la sua stupidità e se state pensando che si tratta di altri tempi beh sappiate che ciclicamente la storia si ripete…ed è già iniziata.

Una lacrima inevitabile, per tutti coloro che hanno sofferto e che stanno soffrendo a causa della nostra stupidità, cecità, incapacità, ingordigia e avidità. Non da meno a causa di chi non si ribella al pensiero unico e propagandistico.

Quando la guerra bussa alla tua porta ti rendi conto di tutti gli errori fatti.